Billy Bragg a “Classic Rock Today” di Paolo Tolu, puntata #9

Mi piaceva Billy Bragg negli anni ’80, armato di chitarra acustica contro la presunzione dell’era tatcheriana, insieme a tanti altri coetanei. Dopo la bella avventura di fine millennio con i Wilko è rimasto un po’ ai margini, ma adesso, dopo qualche anno di silenzio, è tornato con un album figlio del lockdown. Gli scarni brani tipici della sua produzione folk-oriented si alternano ad arrangiamenti più corposi. Billy Bragg – Reflection on the Mirth of Creativity (2021).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...