I Ghost Hounds si lanciano nel boogie duro con “Baby We’re Through”

È la prima traccia del prossimo EP della band da Maple House Records. Scritto e prodotto dal chitarrista/cantautore Thomas Tull e dal produttore Kevin Bowe (Etta James, Paul Westerberg and the Replacements), il sound blues del brano e il ritmo tirato trasformano questa canzone in un brano dance ipercinetico destinato a sbalordire. “Baby We’re Through” è un boogie duro, con un solo accordo che crea un ponte tra John Lee Hooker e gli ZZ Top. L’intera band è completamente impegnata nel groove e trasmette pura energia, fino al limite della sopportazione. I sei musicisti che compongono i Ghost Hounds, Tre’ Nation (voce), Johnny Baab (chitarra), Thomas Tull (chitarra), Bennett Miller (basso), Blaise Lanzetta (batteria) e Joe Munroe (tastiere), costituiscono un’unica entità da capogiro, già dal loro album di debutto “Roses Are Black“, uscito nel 2019. Hanno un ampio seguito in continua espansione, un suono duro e vecchio stile, caldo e vissuto. La band è stata elogiata da Billboard, American Songwriter e altre importanti pubblicazioni e molti nel settore li considerano uno dei fenomeni musicali pronti ad esplodere entro i prossimi due anni. [fonte: Rock And Blues Muse]. Presente nella playlist “Doubleslider Feb2022 Step 4” su Spotify.

Un commento

  1. borrow ha detto:

    Hі to every , since I am really eageг of reading this blog’s pօst to
    ƅe updated regսlarly. It includes good data.

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...