Sono tornati i Soft Cell con “Happiness Not Included”

E’ uscito il nuovo album dei Soft Cell. Marc Almond dice: “in questo album ho voluto guardare noi stessi, intesi come società: un luogo dove abbiamo scelto di anteporre i profitti alle persone, il denaro alla moralità e alla decenza, il cibo ai diritti degli animali, il fanatismo all’equità e le nostre banali comodità davanti alle indicibili agonie degli altri”. Il nuovo lavoro in studio della band è stato registrato a distanza durante la pandemia mondiale, e viene presentato da Ball come “una raccolta di storie di fantascienza per il 21° secolo”. Ad anticiparlo è stato il singolo “Heart Like Chernobyl“, un’analisi sociale vissuta in questo strano periodo, pieno di incoerenze e brutture. Poi è seguito “Bruises On My Illusions“, brano definito da Almond come “un breve film noir dei Soft Cell, con un protagonista disilluso che, in fondo, ha ancora speranza per un futuro migliore. Soft Cell, “Happiness Not Included”. Presente nella playlist “Doubleslider Feb2022 Step 4” su Spotify.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...