Il nuovo singolo dei Dropkick Murphys è “We Shall Overcome”, un classico

I Dropkick Murphys hanno pubblicato una toccante interpretazione di “We Shall Overcome”, insieme a un potente video musicale. La canzone è un tassello pregnante della storia americana, non solo come celebre inno dell’American Civil Rights Movement della fine degli anni ’50 e ’60, ma anche come canzone di protesta del precedente movimento operaio. Il video con i testi di “We Shall Overcome” si apre con l’audio del cupo ma speranzoso appello di Robert F. Kennedy all’unità e alla compassione a Indianapolis il giorno dell’assassinio di Martin Luther King Jr. All’inizio della canzone, le riprese in bianco e nero dei Dropkick Murphys sono intervallate da un montaggio di foto storiche e filmati dei movimenti di protesta americani, dai movimenti per i diritti civili e per il suffragio femminile ai lavoratori in sciopero sui picchetti. “Ho sempre trovato questa canzone di protesta molto potente, ma ciò che amo di più è la sua positività. Il messaggio di speranza è necessario ora più che mai”, afferma Ken Casey, fondatore e co-cantante dei Dropkick Murphys. “Inoltre, nessuno ha fatto una versione rock rumorosa e grintosa, quindi doveva solo succedere!”. I Dropkick Murphys sono: Al Barr (voce solista), Tim Brennan (chitarre, fisarmonica, mellotron, fischietti, voce), Ken Casey (voce solista), Jeff DaRosa (banjo, bouzouki, mandolino, armonica, chitarre acustiche, voce), Matt Kelly (batteria, percussioni, voce), James Lynch (chitarra, voce), Kevin Rheault (bassista in tournée) e Lee Forshner (suonatore di cornamuse in tournée). Dropkick Murphys: “We Shall Overcome”. Presente nella playlist “Doubleslider Mar2022 Step 3“. Su Spotify.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...