Andrew Bird, nuovo singolo: “Atomized”

Il brano è stato ispirato dalla defunta giornalista e autrice Joan Didion, morta lo scorso dicembre. Didion ha scritto diversi romanzi e sceneggiature nel corso della sua carriera; è meglio conosciuta per il suo lavoro di saggistica, inclusa la raccolta di saggi del 1968 “Slouching Towards Bethlehem” che ha preso il titolo dalla poesia “The Second Coming” di WB Yeats. Le osservazioni di Didion si sono concentrate sulla frammentazione della società in un momento di culmine della controcultura. “Era la prima volta che mi occupavo direttamente e in modo netto delle prove dell’atomizzazione, la prova che le cose vanno in pezzi”, ha detto Bird in una dichiarazione. “Questa canzone trasporta questo concetto al tempo presente, fatto di pixel, in cui non è solo la società che viene atomizzata, ma è il sé che viene spezzato e disperso”. Nel 1979, Didion pubblicò “The White Album” – un’altra raccolta di saggi – che descriveva la sua vita a Los Angeles e le esperienze, inclusa la partecipazione a una sessione di registrazione dei Doors e agli incontri del Black Panther Party. Didion ha ricevuto molti premi e riconoscimenti ai suoi tempi, tra cui la National Medal of Arts dall’allora presidente Barack Obama nel 2013, che l’ha definita “una delle nostre più acute e rispettate osservatrici della politica e della cultura americane”. Andrew Bird: “Atomized”. Presente nella playlist “Doubleslider Apr2022 Step 1“. Su Spotify.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...